Comunicati

Comunicato stampa del 20 Luglio 2018

Pubblicato il

Pordenone, 20 luglio2018

Una puntata tutta dedicata alla Tre Sere di Pordenone (allungata in quattro sere), quella di ieri sera a Teleciclismo. Puntata alla quale hanno preso parte Eliana Bastianel, presidente del Comitato FCI di Pordenone e degli Amici della Pista di Pordenone, e Rino De Candido, commissario tecnico nazionale juniores FCI e nell’occasione direttore tecnico della Tre Sere di Pordenone.
L’evento, che di anno in anno è cresciuto, per questa edizione sarà addirittura in prima fascia nelle gare UCI, come richiesto espressamente dall’Unione Ciclistica Internazionale nell’inverno scorso, con tanto di lettera di complimenti agli organizzatori friulani.
La fascia A prevede pertanto gare da inserire nei programmi UCI per conquistare punteggi per i Mondiali, le gare di Coppa del Mondo e le Olimpiadi.
Grande soddisfazione anche per la crescita del velodromo Bottecchia di Pordenone che a breve, dal prossimo anno, sarà in uso esclusivo del ciclismo, per espressa volontà dell’amministrazione comunale.
Ricordiamo la presenza, alla Tre Sere di Pordenone, di atleti di grande spessore come Elia Viviani, corridore tra i più affezionati alla manifestazione e vinta dall’olimpionico assieme a Coledan. In queste ore si stanno definendo gli ultimi dettagli sulle coppie che correranno la Tre Sere, ma nel frattempo c’è anche la conferma della prova di campionato Italiano Derny, già disputata lo scorso anno, con l’aggiunta della prova femminile, proprio per le richieste della UCI.
Intanto si sta pensando in grande a Pordenone e se la Tre Sere è già salita a quattro, potrebbero esserci degli sviluppi ulteriori fra qualche anno. “L’evento di Pordenone – illustra Rino De Candido – si sta davvero attestando tra gli eventi in pista più prestigiosi e di interesse internazionale proprio per le richieste avanzate alla nostra organizzazione da parte della UCI. Tanto che a visionare le coppie in gara ci sarà anche il commissario tecnico della nazionale della Pista, Marco Villa, che terrà sotto controllo tutti gli atleti azzurri in gara nelle prove UCI. E questo in vista dei prossimi appuntamenti internazionali”.